Il più antico trofeo calcistico al mondo

Forse non tutti sanno che il più antico trofeo calcistico al mondo non è, come in molti credono, la FA Cup, bensì la “Youdan Cup”, trofeo che si svolse a Sheffield tra febbraio e marzo del 1867 (precedendo dunque di cinque anni la prima edizione della FA CUP) e che fu giocata con le Sheffield Rules, che erano una prima bozza delle regole del calcio per come lo conosciamo oggi.

Secondo queste regole era ad esempio concesso spingere, ma non placcare né sgambettare l’avversario, e il pallone doveva essere giocato con i piedi ma poteva essere bloccato al volo con le mani permettendo quindi un “calcio piazzato” libero da contrasti, colpito con i pugni ma non trattenuto ed era (regola numero 7) “proibito portare via il pallone dal campo di proposito”.

Le squadre si sarebbero distinte mediante berretti rossi e blu che i giocatori dovevano procurarsi di persona. Una forma quindi molto arcaica del calcio per come lo conosciamo adesso, rudimentale e primitiva ma con molti dei concetti che sarebbero poi stati assimilati dalla Football Association.

Al torneo organizzato per assegnare la Youdan Cup (chiamata come lo sponsor della coppa, il proprietario del Surrey Theatre Thomas Youdan) parteciparono 12 squadre della zona: Broomhall, Fir Vale, Garrick, Hallam, Heeley, Mackenzie, Milton, Norfolk, Norton, Pitsmoor, United Mechanics e Wellington. La vittoria andò all’Hallam, secondo club calcistico di sempre per fondazione e unica compagine partecipante tutt’ora esistente, che superò in finale il Norfolk per 2 rouges a 1 dopo che la gara si era conclusa 0 a 0.

La rouge era un punto che veniva assegnato per ogni tiro finito nel raggio di 4 yarde a lato della porta, ai tempi larga appena 4 yarde, e veniva conteggiato soltanto in caso di parità di goals. Andato perduto, il trofeo fu ritrovato da un collezionista scozzese nel 1997 e quindi ceduto per 2.000 sterline all’Hallam, che da allora lo espone con orgoglio nella propria bacheca.

Oltre ad essere stati i primi ad alzare una coppa nel calcio, i “Countrymen” vantano anche lo stadio più antico al mondo (tutt’ora utilizzato per la squadra, militante nella nona serie inglese) e il fatto di aver partecipato alla prima partita di calcio di sempre: record (riconosciuti dal “Guinnes dei primati”) che sottolineano l’importanza che questo club (per nascita il secondo al mondo dopo i “cugini” dello Sheffield FC) ha avuto nella storia del football.